Coronavirus, l’Agia chiede a Conte interventi per i vulnerabili: più attenzione anche ai MSNA

27-03-2020

L’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza (Agia), Filomena Albano, ha scritto al presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, chiedendo interventi urgenti per bambini e ragazzi che in questi giorni sono alle prese con le misure di contenimento dell’epidemia causata dal coronavirus.

Secondo l'Agia, per i minori stranieri non accompagnati e neomaggiorenni è indispensabile garantire la stabilità dell’accoglienza, evitando trasferimenti non strettamente necessari e consentendo agli stessi di restare nelle comunità e nei centri anche oltre il compimento dei 18 anni e dopo la conclusione dell’emergenza. 

Da garantire, inoltre, la nomina dei tutori volontari e il supporto agli operatori dei centri e delle comunità, assicurando che siano dotati dei dispositivi di protezione e che gli spazi siano adeguati e sanificati.

Per approfondimenti vai al sito dell'Autorità garante

Le nostre ultime 3 notizie:

Primo report sulle attività delle UOL presso gli “Sportelli Fami“

 

Pubblicato il primo report elaborato dagli esperti del nucleo tecnico Fami, in cui si analizzano...

Seminari on line per tutori

Riprende l'attività formativa dedicata ai tutori volontari, sospesa per l’emergenza sanitaria nei...

Sportelli FAMI di nuovo attivi. Anche online

 

Riprendono le attività di ascolto, consulenza e informazione rivolte ai tutori volontari, sospesa...